Black violence

Scritto da il 5 Novembre 2021

“La gente vede la follia nella mia colorata vivacità e non riesce a vedere la pazzia nella sua noiosa normalità .” (Alice in Wonderland)

Il Giradischi de LA FUCINA DEI ARTISTI EMERGENTI non smette mai la sua interminabile riproduzione sonora, sopratutto accoglie all’interno del suo disco ogni genere musicale lasciando il compito all’ascoltatore l’ardua sentenza.

Oggi proseguiamo il nostro viaggio musicale scossi da un adrenalinico schok di hard’n’heavy, come i BLACK VIOLENCE amano definirsi.

Questo sisma di Alternative Metal e di Hard Rock ha come epicentro la città di Torino.

Non mi svelano i loro nomi: loro sono i BLACK VIOLENCE, lasciando così un velo di mistero che non guasta mai nel mondo dello spettacolo.

La Selva Oscura che avvolge la società in cui viviamo ha ispirato il nome, la forza per salvarsi da tutto ciò è nell’energia emanata dalla loro musica.

Se valichiamo la loro apparente durezza musicale, offrono a chi li ascolta un suono molto personalizzato. Ascoltando attentamente i loro brani, oltre a quanto già musicalmente detto, si percepiscono note proveniente dal Pop-Rock, Industrial Music e dal Blues.

I BLACK VIOLENCE hanno ben chiara la loro visuale musicale; continuare a muovere i loro passi in avanti tenendo saldo nel cuore il loro passato. Rock’n’ Roulla a tutti da Enrico e lo staff de La Fucina dei Artisti Emergenti.

ASCOLTABLACK VIOLENCEFUCINA

Taggato come

Leggi

Articolo seguente

Toccaterra


Icona
Post precedente

Viaggia leggero


Icona
Traccia corrente

Titolo

Artista

Background