PIERA LEVI MONTALCINI

Scritto da il 28 Novembre 2022

Lunedì 28 novembre, dalle 20, sul galeone de L’Isola che non c’è, approderanno il prof. Gianni Bona (pediatra) per conto dell’Accademia di Medicina di Torino, Federico Carle (Presidente dell’Associazione Onlus A.L.I.C.E. – Associazione che si occupa della lotta all’ictus cerebrale – sezione di Fossano) e, a presentare il libro recentemente da lei pubblicato e scritto con Alberto Cappio e Nicoletta Bortolotti, ci sarà Piera Levi-Montalcini, nipote di Rita, neurologa, accademica, senatrice a vita, Premio Nobel per la Medicina nel 1986, scomparsa nel 2012 a centotré anni.

Il libro si intitola: “Un sogno al microscopio. Il viaggio verso il Nobel di Rita Levi-Montalcini”, edito dalla Mondadori.
E’ rivolto ai bambini e a giovani studenti. L’opera si prefigge di far conoscere, ai futuri adulti, l’importante operato di Rita Levi-Montalcini, ma, soprattutto, di far capire quanto, anche per un Premio Nobel, sia stato difficile, in gioventù, fare la scelta giusta. Non bisogna demordere, ma credere in se stessi.

Piera è la sua erede, la persona che ne conserva il patrimonio ideale e simbolico, la capofila di quella rete di scuole e istituti che, nel nome della zia, sviluppa un programma di educazione per i giovani e la ricerca.
Lo scopo di Piera è semplice: “Non voglio lasciare morire un esempio”. In un’intervista a Ugei ha dichiarato: “Non sono gelosa di zia Rita, perché sono diversa da lei. Io ho fatto le cose che piacevano a me e lei ha fatto le cose che piacevano a lei”.
Piera è fondatrice dell’Associazione Levi-Montalcini, che nasce nel 2002, proprio per aiutare i giovani a scegliere il percorso formativo più idoneo a valorizzare il talento di ciascuno e per contrastare l’abbandono scolastico aiutando i ragazzi in difficoltà economica, con borse di studio.
Il nuovo compito che l’Associazione dovrà assumersi, nel più breve tempo possibile, è la cura e la manutenzione dell’archivio Levi-Montalcini che comprende, oltre a quanto lasciato da zia Rita, anche gli altrettanto preziosi documenti lasciati dalla sorella gemella Paola, nota pittrice, e dal fratello maggiore Gino, architetto, scultore e artista di alto livello.

Taggato come

Leggi

Articolo seguente

MUSICA CELESTE


Icona
Post precedente

DISCO HIT – N°273


Icona
Traccia corrente

Titolo

Artista

Background