Emergenza coronavirus, ecco cosa fare.

Scritto da il 11 Marzo 2020

Ecco il vademecum per l’emergenza coronavirus. Tutte le risposte alle domande più frequenti: da come comportarsi in quarantena a cosa fare in caso di malattia. Dalla possibilità di fare sport alla scuola e all’università.

  • In quali zone è valido il decreto? Per effetto del decreto #IoRestoaCasa le regole sono uguali in tutta Italia e sono efficaci fino al 3 aprile.
  • Si può uscire di casa? Si deve evitare di uscire di casa. Si può uscire per andare al lavoro, per ragioni di salute o per altre necessità, ad esempio fare la spesa.
  • Si possono incontrare le altre persone? Sì, per motivi di lavoro, salute o necessità, mantenendo la distanza di 1 metro
  • Cosa si deve fare se ci si ammala? Chi ha febbre superiore al 37,5°C e tosse deve rimanere a casa e contattare il medico telefonicamente. Evitare di andare al pronto soccorso
  • Cosa si deve fare se si è in quarantena? Per chi è in quarantena il divieto di uscire è assoluto Si possono fare visite ad amici e parenti? Se non è necessario si dovrebbe evitare, in ogni caso bisogna mantenere la distanza di sicurezza di 1 metro
  • Si può portare il cane a passeggio? Sì, per il tempo necessario e in prossimità dell’abitazione

  • Se si lavora in un altro comune si può fare avanti e indietro? Sì, è uno spostamento giustificato per esigenze lavorative
  • Si può fare attività motoria? Sì, l’attività motoria all’aperto è consentita purché non in gruppo
  • Cosa prevede il decreto per le scuole? Fino al 3 aprile 2020 è sospesa la frequenza delle scuole di ogni ordine e grado. Resta la possibilità di svolgimento di attività didattiche a distanza
  • Chi si trova fuori dal proprio domicilio, abitazione o residenza può rientrarvi? Sì, chiunque ha diritto a rientrare presso il proprio domicilio, abitazione o residenza, poi dovrà rispettare il decreto e non uscire se non necessario
  • Si può uscire per andare a fare la spesa? Sì, si potrà sempre uscire per acquistare generi alimentari e non c’è alcuna necessità di accaparrarseli ora perché saranno sempre disponibili
  • Si può uscire per acquistare beni diversi da quelli alimentari? Si, ma solo in caso di stretta necessità
  • Si può andare in chiesa o negli altri luoghi di culto? Fino al 3 aprile sono sospese su tutto il territorio nazionale tutte le cerimonie civili e religiose, compresi i funerali. Pertanto è sospesa anche la celebrazione della messa e degli altri riti religiosi
  • Si può andare ad assistere i parenti anziani o non autosufficienti? Sì, è una condizione di necessità, evitando il più possibile il rischio contagio
  • Gli uffici pubblici rimangono aperti? Sì, su tutto il territorio nazionale, l’attività amministrativa è svolta regolarmente. In ogni caso quasi tutti i servizi sono fruibili on line
  • Si può andare al bar o al ristorante? E’ consentita l’attività di ristorazione e bar dalle 6.00 alle 18.00, con obbligo a carico del gestore di predisporre le condizioni per garantire la possibilità del rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro
  • Si può effettuare la consegna a domicilio di cibi e bevande? Il limite orario dalle 6.00 alle 18.00 è riferito solo all’apertura al pubblico. L’attività può comunque proseguire negli orari di chiusura al pubblico mediante consegne a domicilio.

Traccia corrente

Titolo

Artista